lunedì 20 gennaio 2014

Crostata con crema di riso al limone - macrobiotica



Eccomi di ritorno dai malanni e vi voglio presentare una creazione di cui sono molto soddisfatta, crostata con una frolla leggera vegan e crema di riso al limone.
In famiglia non è stata molto apprezzata, non è il solito sapore dolce a cui siamo abituati per cui può risultare strano come gusto. Pure io ai primi assaggi di crostate simili a casa di amici rimanevo un po' titubante, poi il palato si è abituato al nuovo sapore, anzi mi piace pure. risulta molto leggera e piacevole. 

Il riso è l'alimento più benefico e curativo che ci possa essere, in quanto cresce a contatto con la terra, l'aria e l'acqua, contemporaneamente. Esso contiene tutte le sostanze indispensabili per il nostro organismo, minerali, proteine, grassi, enzimi... quindi iniziare la giornata con il riso, piuttosto che con altri tipi di cereali, è un toccasana per farci cominciare al meglio la giornata. 


INGREDIENTI:

Per la frolla vegana:

150 g di farina integrale
150 g di farina di farro integrale
5 cucchiai di concentrato di dattero
1/2 bicchiere d'acqua
40-50 g di olio di semi di girasole biologico
un pizzico di bicarbonato

Per la crema:

1 bicchiere di riso semintegrale o integrale 
5 bicchieri di acqua
2 cucchiai di malto di riso
2 limoni piccoli, o 1 di medie/grandi dimensioni,  biologici ( se del proprio alberello ancora meglio, purtroppo il mio alberello da terrazzo non vuole proprio farmi dei limoni)


PREPARAZIONE:

Per la preparazione della crema mettere a bollire in pentola a pressione il riso con l'acqua per 1 ora, aggiungere un pizzico di sale, marino è meglio; mentre il riso cuoce preparare la frolla amalgamando tutti gli ingredienti e formando una pallina non troppo appiccicosa, formata la pallina metterla in frigo per un oretta.

Passata un ora spegnere il riso, aggiungerci il malto e il succo dei limoni e frullare il tutto con il mixer o usare il passaverdura sarebbe ancora meglio. Ne uscirà una crema non troppo densa dal profumo di limone.
Prendere la pasta frolla dal frigo, stenderla in una teglia e versarci sopra la crema, decorare con striscioline e infornare a 180 gradi per 20-30 minuti controllate quando la frolla inizia a prendere un bel colore.



Mi è avanzata un po' di crema, e ho pensato di farci dei budini, ho così versato la crema negli stampini da budino, ho aggiunto qualche pezzetto di cioccolato fondente equo solidale,  il cioccolato ci sta molto bene con l'acido del limone ( ma cosa non sta bene con il cioccolato !? ) e voilà ecco il risultato.



Con questa ricetta partecipo a salutiamoci, un gioco, un iniziativa che prende spunto dal lavoro del prof. Franco Berrino e dalle linee guida sue e dello chef Giovanni Allegro, che si occupano di prevenzione tramite l’alimentazione

Ogni mese un ingrediente è padrone della scena,  e bisogna sperimentare ricette stando attendi alla tabella degli ingredienti ammessi, questo mese sono padroni gli agrumi, il blog ospistante è quello di girovegandoincucina

qui gli altri miei post di salutiamoci.


paroladilaura share your link

16 commenti:

  1. Ciao Erica,
    la ricetta è perfetta e la inserisco subito.
    Ti chiederei solo di specificare che anche la farina di farro sia integrale o semintegrale.
    Grazie mille, a presto! :-)

    RispondiElimina
  2. La crostata è la mia torta preferita e mi piace tantissimo l'idea di abbinarla al limone! Fosse per i miei figli dovrebbe essere tutto a base di cioccolata...ma questa non me la voglio perdere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure la mia bimba è tutto solo cioccolato, e se devo dirla tutta anch'io sono molto cioccolato dipendente.

      Elimina
  3. Che bella e sicuramente buonissima questa crostata! Capisco la difficoltà nel far "accettare" nuovi gusti e soprattutto nuovi tipi di dolcificanti che esaltano maggiormente il gusto di quello che si sta mangiando, però vedrai che alla lunga tutti i palati si abituano e ad un certo punto il convenzionale sembrerà troppo dolce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) speriamo, confidavo nel piccoletto, ma pure lui mi ha fatto bleaa e mi ha detto che me la mangio io, dai almeno al papà è piaciuta.

      Elimina
  4. Crostata al limone...mai assaggiata e deve essere deliziosa! :)

    RispondiElimina
  5. Mi manca solo il concentrato di dattero...dovrò cercare un po', perché non l'ho visto in giro... ma sicuramente la proverò: amo i limoni alla follia!!!!
    Buona notte ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non lo conoscevo, poi ha aperto il natura si qui da noi e l ho trovato li.

      Elimina
  6. ciao arrivo dall'iniziativa di Kreattiva il tuo blog è davvero carino e ho deciso di diventare tua follower se ti va di ricambiare vieni su Acchiappaidee "Uno spazio dove le idee prendono forma, sapore, colore..." Ti aspetto! Mi trovi anche su facebook Grazie ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta! Pure il tuo sito è pieno di idee, appena ho un po di tempo lo giro un po

      Elimina
  7. Ciao bella, arrivo da Kreattiva. Sono la tua nuova follower, se ti va vieni a http://redecoratelg.blogspot.com.es/
    Complimenti per il tuo bellissimo blog. Se vuoi puoi partecipare al mio internazionale linky party. Ti aspetto. Besitos.

    RispondiElimina
  8. Ciao, Complimenti per il Blog!!
    Nuova Follower :)
    se ti va, ricambia:
    http://violettaviola01.blogspot.it/

    RispondiElimina
  9. Adoro le crostate e questa tua in pasta frolla sicuramente sarà stata divorata *.*
    Poi la scelta di mettere delle scaglie di cioccolato sui budini è stata proprio un tocco in più di bontà.
    E poi come dici tu " che cosa non sta bene con il cioccolato?!" ehheeh
    Complimenti! ^_^

    RispondiElimina

Le tue impressioni e commenti sono importanti per me, lascia segno del tuo passaggio. :-)

ShareThis